Io vagabondo. 50 anni di vita con i Nomadi.pdf

Io vagabondo. 50 anni di vita con i Nomadi PDF

Beppe Carletti, Andrea Morandi

Quando avevo nove anni il mio eroe non era Tex Willer, ma il maestro della banda di Novi di Modena. Posso dire di aver iniziato a suonare la fisarmonica perché volevo diventare come lui, anche se non potevo certo pensare che avrei trascorso la mia intera vita su un palco. Ho cominciato a esibirmi alloratorio e alle feste di paese, e in breve tempo sono diventato una sorta di giradischi ambulante: prendevo mille lire a esibizione, a patto che suonassi i successi del momento. Erano gli ultimi mesi del 1959, alla radio mamma ascoltava Domenico Modugno, mentre papà sfogliava le pagine dellUnità cercando di capire gli oscuri motivi che avevano spinto il segretario generale del Partito comunista dellUrss, Nikita Kruscev, a incontrare il presidente americano Eisenhower. Io vivevo tutto come una continua scoperta, con le stagioni che si alternavano senza sosta e lattesa della primavera quando, di nascosto, mi affacciavo per ascoltare lorchestra della sala da ballo di Novi. Si chiamava Pian delle Stelle e per me aveva lo stesso profumo dei sogni. Poi, una sera di nebbia del gennaio del 1963, in un locale di Trecenta, in provincia di Rovigo, feci la conoscenza di un tipo magro come un chiodo, con un accenno di barba e un paio di occhialoni sul naso. Il suo nome era Augusto.

La presentazione e le recensioni di "Io vagabondo. 50 anni di vita con i Nomadi", opera di Beppe Carletti edita da Aracna.

7.72 MB Dimensione del file
8862312865 ISBN
Io vagabondo. 50 anni di vita con i Nomadi.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.icreativemaster.com o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

Io Vagabondo è un classico del repertorio dei Nomadi, composto dal paroliere Alberto Salerno assieme al bassista (e collaboratore di Lucio Battisti) Damiano Datoli.Fu inciso nel 1972 come prima traccia del medesimo album ed il singolo estratto ad oggi ha venduto milioni di copie.

avatar
Mattio Mazio

Giuseppe «Beppe» Carletti è ad Arco lunedì 11 marzo a presentare il recentissimo libro scritto assieme al giornalista arcense Andrea Morandi «Io vagabondo. 50 anni di vita con i Nomadi» (Arcana edizioni, 2013).

avatar
Noels Schulzzi

- Io vagabondo Recensione: Il 1° CD (la prima parte del Live di Cesenatico) di questa meravigliosa Opera si apre con una canzone simbolo dei Nomadi, quella “Ma che film la vita” che ci riporta inevitabilmente alla mente la voce di Augusto, in quella che sembrò, all’epoca, una sorta di testamento scritto e cantato del grande e indimenticato Frontman Nomade.

avatar
Jason Statham

I Nomadi sono un gruppo musicale nato inizialmente nel 1963 come parte del movimento beat italiano e fondato dal tastierista Beppe Carletti e dal cantante Augusto Daolio.Hanno pubblicato ottantadue album tra dischi registrati in studio o dal vivo e raccolte varie e sono una fra le più longeve band, sia a livello nazionale che internazionale. E nel libro Io vagabondo. 50 anni di vita con i Nomadi (scritto con Andrea Morandi, Arcana) ripercorre questo mezzo secolo nato nelle balere, «dove noi, il “complesso”, suonavamo 4 canzoni poi ci fermavamo per far consumare, e la gente veniva a conoscerci, o a chiederci i lenti per poter stringere le ragazze».

avatar
Jessica Kolhmann

Il 6 febbraio viene pubblicato il libro Io vagabondo – 50 anni di vita con i Nomadi, scritto da Beppe Carletti con Andrea Morandi, che racconta la storia del tastierista e fondatore del gruppo attraverso i 50 anni di attività dei Nomadi.